Introduzione di un’isola, fuori dal 12 febbraio su tutti gli store digitali, è il primo disco della cantautrice milanese Santimone, prodotto da Giorgio Baù e distribuito da Artist First. Composto da cinque brani sospesi tra cantautorato e pop, con il disco l’artista decide di comunicare il suo mondo interiore che, al pari delle stagioni, cambia colori, suoni e atmosfere.

Ciao Santimone! Com’è stata per te questa nuova release?

Solitaria! Ma davvero emozionante. Avrei voluto fare una festa allo scoccare della mezzanotte con tutti le persone che hanno collaborato al progetto e lo hanno sostenuto. Fortunatamente abbiamo tanti mezzi a disposizione per metterci in contatto. Non avrò avuto qualcuno vicino fisicamente, ma ho sentito lo stesso l’affetto e il sostegno di tante persone. 

Da dove nasce il titolo dell’ep? 

Il titolo dell’ep è saltato fuori in maniera molto naturale, come se non l’avessi scelto io, ma si fosse rivelato. Volevo un richiamo al mare e all’acqua che per me è un elemento essenziale, infatti lo sentirete anche nel disco. Volevo anche giocare sul fatto che, essendo la prima pubblicazione, fosse una presentazione di me e delle mie canzoni. E quindi “Introduzione di un’isola”! 

Riferendosi al Blu

Ci sono molti riferimenti al blu… raccontaceli!

Ho sempre avuto una fissa con il blu tanto che il primo nome del progetto era proprio Bye Bye Blue. Mi piace molto il significato legato alla traduzione inglese, legato alla tristezza e alla malinconia. Soprattutto quando scrivo le mie canzoni ci vedo molti colori e il blu è molto presente. 

C’è un artista con cui vorresti troppo collaborare?

Mi piace molto Ginevra, sia come scrive, come interpreta le canzoni e le sonorità che utilizza. La trovo molto elegante. Se dovessi invece scegliere un artista internazionale direi… James Bay! Ho una cotta per lui da Hold back the river.  

Hai progetti imminenti?

Innanzitutto godermi il mio primo disco! C’è un video prossimo alla pubblicazione e stiamo già pensando ad altri singoli da far uscire molto presto… ma più di così non posso svelare! 

Pagina Facebook Santimone

Pagina Instagram Santimone