Una fuga in Vespa per le strade di Roma, sull’onda della suggestione di film indimenticabili: Vicodix presenta il suo nuovo singolo, Non volevo, ma volavo, in uscita oggi 18 febbraio 2021.

Un’atmosfera vivace e un testo molto narrativo, per raccontare un incontro decisamente particolare, in quella che diventa quasi una crime story all’italiana, con un piglio un po’ alla Buscaglione. Vicodix, progetto solista di Daniele di Somma, sorprende e colpisce con il suo nuovo singolo. Gli abbiamo rivolto qualche domanda.

Ci vuoi raccontare chi è Vicodix e da dove nasce il tuo pseudonimo?

Vicodix è il mio nuovo volto musicale, quello di un individuo che vuole riscattarsi e che sta cercando dentro sé il coraggio per manifestare la propria identità artistica. Come tanti ultraquarantenni, felici padri di famiglia, mi sono reso conto di aver lasciato che la quotidianità anno dopo anno seppellisse le mie ambizioni di cantautore. 

Per uscire da questo torpore ho deciso di fare un reset e ripartire senza però una vera ribellione come l’impiegato cantato del grande De Andrè, voglio riemergere con la consapevolezza di saper poi restare in superficie a lungo, trovare un ritmo creativo stabile mettendomi in gioco un po’ alla volta e misurandomi con la moderna dimensione musicale dove spesso sei costretto a un’esposizione solitaria e ad un’enfatizzazione individualista che forse non mi appartiene ma con cui voglio imparare a convivere.

Per quanto riguarda il nome è stata la casualità a battezzare il mio nuovo alter ego, per motivi anche un po’ scaramantici racconterò in futuro quali coincidenze mi hanno convinto a dire sì a Vicodix.

Ci sono molte suggestioni cinematografiche nel tuo nuovo singolo, Non volevo, ma volavo: se ne deduce che sei un cinefilo anche un po’ nostalgico?

In realtà il motivo che mi ha ispirato a cantare questa storia è un altro. Amo gli oggetti, soprattutto quelli datati, mi piace cercare di animarli e dare loro una voce, immaginare la loro storia e di coloro che li hanno posseduti. Non Volevo, Ma Volavo è stata ispirata da una Vespa 125 a faro basso originale del 1953 appartenente alla mia famiglia.

Ho scoperto pochi anni fa distrattamente che in quello stesso anno è uscito nelle sale il famoso film Vacanze Romane in cui i due noti protagonisti hanno usato esattamente lo stesso mezzo per girare la parte della fuga per le vie del centro di Roma, scena iconica della cinematografia degli anni ‘50. La mia immaginazione ha fatto il resto.

Vicodix: sono profondamente innamorato di Napoli

Hai anche un piano “geografico” riguardo i prossimi singoli. Ce ne vuoi parlare?

Sì, è così. Ho riscoperto in età adulta le bellezze italiche concedendomi ogni anno una visita in una delle nostre belle città.  Sono profondamente innamorato di Napoli , città dai mille volti in cui nascono le mie origini che ha ispirato il primo singolo di Vicodix intitolato El Pibe De oro e pubblicato alla fine del 2020. E’ un brano ispirato dalla recente scomparsa di Diego Maradona e perciò dedicato a lui e alla gente della mia città natale che tanto amava.

Con il nuovo singolo Non Volevo, Ma Volavo ho voluto rinnovare il ricordo di una recente vacanza a Roma da cui sono stato letteralmente rapito. La road map musicale toccherà senza dubbio Bergamo che è la città in cui vivo e altre ancora.

Hai idee invece rispetto a un futuro lp? Ci anticipi qualcosa?

Non ho ancora concepito la forma del primo album, al momento ho pianificato l’uscita di alcuni singoli. Sto costruendo un repertorio guidato da due fili conduttori; uno che avrà espressioni più cantautorali o con piglio pop rock  derivanti dal recupero di una quindicina d’anni di idee, di testi, pagine di appunti, registrazioni e materiale abbozzato e dimenticato ma al quale ritengo giusto dare almeno una chance. Parallelamente sto scrivendo nuove canzoni con sonorità più moderne che sono figlie dell’ispirazione tratte dalla quotidianità.

Ciò che accomuna le mie produzioni vorrei fosse l’autenticità dei miei sentimenti di persona comune, vorrei tradurre in musica le mie esperienze rimanendo con lo sguardo ad altezza uomo per veicolare di volta in volta un messaggio intimo e comprensibile.

Pagina Facebook Vicodix
Pagina Instagram Vicodix