Any Other, “stillness, stop: you have a right to remember”: recensione

Anticipato dai singoli Awful Thread e If I Don’t Care, stillness, stop: you have a right to remember è il terzo disco di Any Other, sei anni dopo il precedente Two, Geography (2018). Otto tracce, come sempre in inglese, in cui Any Other si mette completamente in gioco, con il desiderio di affrontare il futuro dopo aver sistemato alcune delle questioni irrisolte del proprio passato.

Any Other traccia per traccia

Idee quasi jazz, tra piano, fiati e voce che va su e giù a piacimento, per Stillness, Stop, che apre il disco trasmettendo qualche idea di libertà.

Costruzione molto più soft e figlia del folk, soprattutto all’inizio, per Zoe’s Seeds. I semi di Zoe crescono in campi di songwriting americana, con piano e violino che entrano a corredare un brano che si fa rotondo e pieno.

Ecco poi Awful Thread, formicolante singolo di presentazione del disco che cresce un battito alla volta. Entrano gli archi a regalare ancora un po’ di pathos, a un brano dalle emozioni evidenti ed esposte.

Diverse le caratteristiche e anche il carattere di If I Don’t Care, sbarazzina e piuttosto ribelle, anche se non esagera i toni. Anche Second Thought cresce piano e con cautela, ma si trasforma in un brano sempre più corale e aperto, seguendo una pulsazione continua. Si finisce con armonie vocali molto interessanti.

Dopo un’introduzione che sembra puntare verso l’oscurità, Need of Affirmation imbraccia la chitarra acustica ed esce all’aperto, in modo quasi beatlesiano e comunque molto intenso.

Tranquille le movenze su cui si proietta Extra Episode, che si avvale nuovamente degli archi, in un crescendo soffice. A chiudere, ecco Indistinct Chatter, che insiste sul piano evocando atmosfere vagamente delta blues, in una sorta di filastrocca cantata a mezza bocca.

Maturità sonora ormai raggiunta per il progetto Any Other, anche se le tracce di una vitalità e di una mobilità giovanile sono ancora bene evidenti. La ricerca stavolta si spinge anche più apertamente verso Oltreoceano, scavando nei songbook dei classici, per uscirne con interpretazioni del tutto personali ricche di significato.

Genere musicale: pop, songwriter

Se ti piace Any Other ascolta anche: Gintsugi

Pagina Instagram Any Other