Archivi categoria : Recensione

Espada, “Love Storm”: la recensione

Gli Espada, quintetto sotto la guida di Giacomo Gigli, riuniscono i membri dalle esperienze di varia provenienza, dal jazz alla psichedelia, che scelgono stavolta il cappello dell'alt-country rock. Dopo il primo ep Flesh y Steel per l’etichetta argentina Sounds of Delta, la band si trasferisce a Foligno, con alle chitarre, Rocco Zulevi (Rijgs, Danny Mellow)…
Per saperne di più

Teta Mona, “Mad Woman”: la recensione

Il disco di esordio di Teta Mona s’intitola Mad Woman ed esce oggi, 20 dicembre 2016, per GARRINCHA GO GO. Concepito come naturale evoluzione dell'EP "Sheena" (2015), il nuovo album è stato interamente registrato e prodotto "in casa". Mad Woman rappresenta l'unione di un cantautorato psych-folk con l'ipnotismo del dubwise in cui melodie accattivanti si…
Per saperne di più

Serena Abrami, “Di imperfezione”: la recensione

Serena Abrami pubblica Di Imperfezione, nuovo album di inediti, cinque anni dopo l'esordio. In questi cinque anni la Abrami ha interpretato brani scritti per lei da Ivano Fossati e da Niccolò Fabi, ha collaborato con Max Gazzè e Tommaso Cerasuolo dei Perturbazione nel brano “Ottobre”. Rocco Papaleo ha diretto il suo primo videoclip (Lontano da…
Per saperne di più

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi