In.Visible, “Exotic White Alien”: la recensione

Exotic White Alien è il titolo del nuovo lavoro di Andrea Morsero, in arte In.Visible,  musicista, dj, performer piemontese. Prodotto e registrato da Lele Battista alle Le Ombre Studio - Milano, mixato e masterizzato da Paolo Iafelice all'Adesiva Discografica Studio - Milano, il disco conta su nove tracce quasi del tutto firmate da Morsero.

“Questo disco rappresenta il mio desiderio di esplorare i contrasti. Ho cercato di combinare il sound fortemente metropolitano della mia musica con elementi sonori ispirati alla musica magrebina e indiana. Da qui non solo la mia esperienza come musicista, ma anche quella di viaggiatore. Miscelare suoni e sapori, sensazioni opposte a confronto: i Depeche Mode che si fondono con i Master Musician Of Jajouka, il blues che incontra il minimalismo elettronico”.

In.Visible traccia per traccia

Si parte dalle liquidità dell'intro Water, per passare presto a un'altrettanto plastica Angel Dust, in arrivo da profondità lontane. Il giro di chitarra che arriva presto segnala però dei cambiamenti di fondo e infatti il pezzo cresce piano piano, con sentimenti blues nella voce, ma anche con un'elettronica pop nel sound.

Black Soul Survivor amplifica i sentimenti R&B ma senza trascurare una traccia serpeggiante elettronica che rende inquieto il mix. Ecco poi Blood, una delle più inquiete, inquietanti e depechemodiane, con ritmiche sporche e percussioni che stridono.

Sensation sembra invece fare riferimento a discorsi dance da tardi anni '80. Anche con Diamond ci si muove sul dancefloor, con spunti vintage molto spiccati.

Con Indian Flower si penetra in territori oscuri ma anche in qualche discorso etnico. The Prophet al contrario ha un ritmo particolarmente marziale, pur alludendo anche in questo caso a orizzonti lontani. Si chiude con una ripresa e un approfondimento dei temi di Water, che aveva aperto il disco.

Disco ricco di spunti e di immaginazione per Morsero/In.Visible, che ne testimonia la crescita anche vocale, offrendo il destro a una collocazione molto meno di nicchia di ciò che si poteva immaginare fin qui.

Se ti piace In.Visible assaggia anche: Japan Suicide

Pagina Facebook

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi