A quasi sei anni dall’uscita del precedente album Circles tornano i News For Lulu, con un nuovo disco intitolato Ready For What, prodotto insieme a Luca Bergomi a.k.a Dumbo Gets Mad. L’ uscita del disco è accompagnata dal video del secondo singolo Could Be You, firmato da Pino Sartorio. Ready for what è il quarto lavoro in studio dei News for Lulu, a quindici anni dall’uscita del loro primo album.

News for Lulu traccia per traccia

A dispetto di un movimento ampio e quasi sereno, Wise, la traccia iniziale, lascia filtrare una certa tensione che innerva il funk calmo e corale d’apertura del disco.

Movimenti agili e ariosi quelli che si incontrano in una Could Be You che sembra poter uscire comoda dal songbook dei Fleetwood Mac, non tanto per il suono vintage ma proprio per modi e toni.

Ondeggia in modo morbido e dolce Somewhere, completata da una coda di chitarra old style parzialmente acida. Un confronto One to One si fa un po’ più scuro quanto a colori e vagamente psichedelico in certe code strumentali, anche se i ritmi sono sempre piuttosto black.

Inizio nebuloso per Still Life, che invece poi si arricchisce di sonorità non necessariamente e sempre sognanti. I ritmi anzi sono piuttosto concreti e anche il modo di cantare e di usare le tastiere.

When I Wake Up annuncia un risveglio fin dal titolo e mette in tavola un sound scintillante, con molto sax e molte luci, con evidenti influssi disco pur senza gettarsi faccia avanti in pista.

Cosa che invece tendenzialmente fa Rooms, pur sempre con un certo grado di raffinatezza. Movimenti coordinati si mescolano in passaggio chiaramente pop. Così come si può dire di Turn me on, che però esce dal club e si aggira per ambienti più urbani, anche se sempre con scintillii vari e assortiti.

In chiusura ecco Day We Met, un incontro che si celebra con modi ondeggianti e chitarre appena distorte, in un contesto che sa quasi di tropicale.

Passa il tempo ma i News For Lulu si confermano una piacevole anomalia del panorama musicale italiano. Vintage non parendo, nonostante il tributo 80s della copertina, eleganti senza farlo pesare, attenti ai dettagli e ai suoni, i ragazzi pavesi continuano a suonare “stranieri” non tanto perché cantano in inglese quanto perché sembrano proprio venire da un mondo diverso. Però gli viene molto bene e speriamo che lo facciano ancora molto a lungo.

Genere musicale: rock-pop

Se ti piacciono i News For Lulu ascolta anche: Baryonyx

Pagina Facebook News For Lulu
Pagina Instagram News For Lulu