Archivi categoria : Recensione

Kezia: “The Dirty Affair”, la recensione

Nascono a settembre 2013 i Kezia, trio con decise caratteristiche "power", che hanno pubblicato il proprio esordio su distanza "media" (lo chiamano ep, ma conta su ben otto tracce), cioè The Dirty Affair. Il loro sound mescola sonorità metal con la teatralità di certo progressive, soprattutto filtrato attraverso le lezioni di Queen, Rush, Dream Theater…
Per saperne di più

Rusvelt: “Milk”, recensione e free download

Primo ep per i Rusvelt, giovane band marchigiana che, dopo mesi di prove, registrazioni e concerti, condividendo anche palchi importanti con Zen Circus, Dellera e Paletti, pubblica Milk. L'ep contiene 4 pezzi originali che rispecchiano il sentimento di nostalgia per il synth-pop degli anni 80, ma anche numerosi tuffi nell'indie rock. Come promesso, noi di…
Per saperne di più

Hunting Dogs: “Out To Hunt”, la recensione

Gorizia è città di confine (ok, oggi si va proprio sull'originale) ed è tra la città sull'estremo limitare orientale del Friuli Venezia Giulia e la città croata di Fiume (Rijeka in croato) che nascono The Hunting Dogs, duo formato nel 2013 dall’esperienza elettronica di Marco Germini e dalle radici jazz e cantautorali di Alba Nacinovich.…
Per saperne di più

Lorenzo Feliciati: “Koi”, la recensione 

Dai King Crimson ai Japan: prosegue il viaggio di Lorenzo Feliciati, bassista e compositore, che dopo la collaborazione prestigiosa con Pat Mastellotto, per il secondo capitolo di Frequent Flyer collabora con un'altra leggenda come Steve Jansen (storico batterista dei Japan, fratello di David Sylvian). Insieme a Jansen e Alessandro Gwis, Lorenzo Feliciati propone Koi, che…
Per saperne di più

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi